Autore: Isabella Benaglia

Ascoltare i Two Hicks One Cityman è come rimbalzare tra la spensieratezza e il dolore [intervista]

Una serie di linee rette colorate che convergono in un unico punto di fuga centrale, come grattacieli stilizzati che si perdono in un invisibile orizzonte. L’immagine di copertina di Ukiyo, il nuovo disco dei mantovani Two Hicks One Cityman, rappresenta magnificamente il mood della loro musica: un perfetto mix di diverse influenze (synthpop, indie rock e funk) che hanno come punto in comune la malinconia dei suoni. Uno scrigno di sorprese in cui le pareti si fanno sintetiche, le tastiere affiancano le chitarre e la sezione ritmica, da sempre il cuore pulsante del progetto, spinge sull’acceleratore. I testi vanno a scavare in...

Read More

Scappa con Suvari in un Altrove nascosto in bella vista [intervista]

Di Suvari ve ne avevamo già parlato lo scorso settembre nel report di “Tutto molto bello”, festival bolognese in cui in apertura di Myss Keta e Coma Cose aveva dato prova di saper intrattenere alla grande un pubblico vasto ed esigente. Ora, a un anno dall’uscita del suo primo disco “Prove per un incendio” e con decine di live alle spalle, Luca De Santis è pronto a tornare con il suo nuovo EP “Di cosa hai paura?”, di cui si può già ascoltare il singolo Altrove. La sua musica nasce come terapia contro il dolore e parla di esperienze...

Read More

Quella dei GOØD FALAFEL non è solo musica, ma un’esperienza sensoriale. Leggi l’intervista

“L’amore disperato, l’amore immaginato, l’amore ricambiato”: questi sono alcuni dei temi da cui trae forza You On The Other Hand (YOTOH), primo album del trio palermitano GOØD FALAFEL, formato da Laura Messina, Vincenzo Schillaci e Sergio Schifano. Le loro canzoni hanno una natura romantica che a tratti assume tinte più oscure, e fanno immergere l’ascoltatore in atmosfere sognanti e sfumate che assomigliano a una corsa nel bosco di notte. Nei loro testi ci sono le gestualità e i comportamenti degli innamorati: mani che si stringono, morbidi abbracci, il tempo passato insieme a letto e il sole negli occhi, ma...

Read More

Leggi l’intervista a Dutch Nazari, te lo chiede l’Europa

“E penso a te, che sei come un vino pregiato, tipo un Valpolicella. E io sono un bicchiere scheggiato, tipo della Nutella.” Romanticismo e ironia sono gli ingredienti principali di “Ce lo chiede l’Europa”, il nuovo disco del rapper cantastorie Dutch Nazari. Canzoni d’amore, di quelle che ti fanno venire gli occhi a cuore e un sorriso stupido, unite a quella sorta di rassegnata e simpatica umiltà (“E sai, chi punta su di me non va molto lontano, che del cavallo vincente c’ho solo il nome strano”) a cui ci aveva già abituati con pezzi come “Amore povero”, e...

Read More

Ho fatto terapia di gruppo con Davide Shorty & Funk Shui Project. Leggi l’intervista

“Persi per la città, persi tra le pagine, persi in un viaggio funk!” E’ proprio quello che mi è successo, ascoltando Viaggio Funk e tutti gli altri avvolgenti brani – tra cui anche due featuring d’eccezione con Tormento e Godblesscomputer – che compongono Terapia di Gruppo, l’ultimo lavoro del collettivo di musicisti e produttori torinesi Funk Shui Project insieme al cantautore , rapper e beatmaker Davide Shorty. E tra le righe del loro, spettacolare, singolo Dormi, ci trovi l’essenza di questo progetto: “L’autenticità ormai sembra un miraggio, con copie delle copie di un ingranaggio, nel paese del coraggio”. Il loro è un percorso coraggioso...

Read More

ALBUM OF THE WEEK

Recent Videos

Loading...
B&S-logo

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro team

GRAZIE! Riceverai presto interessanti novità