Autore: Rafaela Memushaj

Fil Bo Riva ci racconta traccia dopo traccia il debut album “Beautiful Sadness”

Abbiamo avuto l’onore di intervistarlo qui dopo la release del primo acclamato ep If You’re Right, It’s Alright  e, ora, a poco più di un anno di distanza da quell’incontro, ritroviamo con piacere Filippo Bonamici alias Fil Bo Riva – a soli 26 anni considerato un astro nascente dell’indie internazionale – alle prese con il debut album, Beautiful Sadness, uscito il 22 marzo per Artist First, di cui ci racconta traccia dopo traccia le 13 canzoni sincere e senza tempo, per farci cogliere quei “suoi” dettagli che potrebbero esserci sfuggiti al primo ascolto. Anticipato dal singolo L’Impossibile, nuova hit in rotazione nelle più grandi radio nazionali, che sottolinea Fil è “La prima...

Read More

Tra Frida Kahlo e Diego Rivera, l’arte messicana a Bologna

Dopo il successo della mostra su Hopper, un’altra mostra firmata Arthemisia Group: è il turno di Frida Kahlo, Diego Rivera e di tutto l’entourage di artisti che hanno contribuito alla “Rinascita messicana” di metà Novecento. Palazzo Albergati ospita la collezione di Jaques Gelman, magnate russo che una volta giunto in Messico con la moglie Natasha Zahalkaha, ne commissiona un ritratto a Diego Rivera, dando così i natali alla raccolta in mostra. L’esibizione presenta diversi elementi, non solo dipinti ma anche gioielli, abiti, litografie, disegni e fotografie che rispecchiano la complessità e i fasti del periodo. Capolavori dei più grandi...

Read More

Fondazione Prada: eclettici interspazi contemporanei

Che Rem Koolhaas fosse un personaggio controverso e amante degli eccessi non è mistero, lo si evince dalle sue architetture ma lo ha anche esplicitamente dichiarato nel momento in cui ha teorizzato la sua idea di bigness secondo la quale l’architettura altro non è che una città nella città, estrema in tutto comprese complessità e dimensioni. Sorprende invece la sua capacità di progettare uno spazio in cui elementi opposti e apparentemente inconciliabili trovano equilibrio e armonia. Ne è un esempio la sede di Milano della Fondazione Prada che nasce dalle ceneri di una ex distilleria: qui pre-esistenze e nuove...

Read More

Zaha Hadid, tributo veneziano

Si può vivere in mezzo al caos? Molti direbbero di sì, altri direbbero di no. Nel 1988 un gruppo di architetti ha voluto urlare al mondo la propria opinione attraverso una mostra al MoMA di New York dal titolo “Deconstructivist Architecture” nella quale furono esposti progetti insoliti, progetti che presentano un’architettura rivoluzionaria, priva delle strutture tradizionali e che ruota attorno a forme disarticolate, volumi deformati e asimmetrie indirizzate a destrutturare l’architettura stessa. Nacque così il Decostruttivismo, movimento che trova in Zaha Hadid uno dei suoi capofila. Nata a Baghdad, l’architetto anglo-iracheno vanta numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Pritzker...

Read More

David Bowie – Il mito, da Ziggy Stardust a Let’s dance [Mostre]

A pochi mesi dalla sua scomparsa, l’artista che ha saputo rivoluzionare non solo il mondo della musica, ma anche quello dell’arte in generale, viene celebrato da due mostre. La prima gratuita è ospitata a Mantova con 30 opere originali di Micheal Putland, famoso fotografo britannico degli anni ‘70 noto per avere immortalato con i suoi scatti tutte le rockstar dell’epoca. Attraverso le fotografie e il lavoro grafico di Terry Pastor, la mostra ripercorre le fasi più importanti che hanno caratterizzato la carriera di Bowie, nonché la costruzione del suo mito. Una sezione dedicata a Ziggy Stardust, parte con un...

Read More

ALBUM OF THE WEEK

Recent Videos

Loading...
B&S-logo

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro team

GRAZIE! Riceverai presto interessanti novità