Oltre 150 eventi e più di 500 artisti invaderanno Milano nella terza edizione del festival. Tredici giorni con concerti di grandi musicisti nazionali e internazionali, mostre, incontri, workshop, rassegne, collaborazioni e tante novità.

Ideato e prodotto da Triennale Teatro dell’Arte e Ponderosa Music & Art, in collaborazione con Blue Note Milano, JAZZMI torna dall’1 al 13 novembre 2018 per raccontare l’universo musicale del jazz in tutte le sue declinazioni: la sua storia, la sua attualità, il suo futuro, i generi con cui dialoga e con i quali si contamina.

JAZZMI è musica ma non solo. Il programma del festival è strutturato secondo diversi percorsi che coinvolgeranno tutta la città. Saliranno su diversi palchi grandi artisti, sarà possibile visitare mostre contaminate da musica e arti visive, assistere a presentazioni di libri e incontri con autori come a proiezioni di film e documentari sul jazz. Ci sara spazio anche per i più piccoli con laboratori e concerti a loro dedicati.

Qui puoi scaricare il programma completo: http://jazzmi.it/wp-content/uploads/2018/10/programma-per-sito.pdf

A parlare saranno anche i luoghi: La Triennale di Milano e il palcoscenico del Teatro dell’Arte saranno per il terzo anno la base di partenza di JAZZMI per esplorare la città. Qui si esibiranno grandi nomi del jazz e nuovi talenti di tutto il mondo, si potranno approfondire le storie del jazz attraverso conferenze spettacolo e si articoleranno le giornate della seconda edizione di JAZZDOIT, ideato per riunire gli operatori del jazz e il pubblico intorno a tavoli di lavoro per scambiare idee su temi culturali, economici ed estetici. Da qui JAZZMI si allargherà al “Parco delle Culture”, il Parco Sempione, coinvolgendo Teatro Dal Verme, Sala della Balla del Castello Sforzesco, Palazzina Appiani e Pinacoteca di Brera per arrivare così al secondo cuore pulsante del festival, Blue Note Milano, con tante novità e importanti ritorni. E non ci si fermerà: il festival continuerà a scoprire la città con oltre ottanta differenti spazi di cultura coinvolti.

JAZZMI è anche FREE, ovvero un festival innovativo che fonde la struttura dei grandi festival internazionali con grandi nomi in calendario, con il festival #diffuso che propone tanti concerti gratuiti posizionati nelle venues più belle della città, luoghi non convenzionali per la musica, come teatri, musei, biblioteche e librerie, chiese.
JAZZMI è da sempre sensibile al tema delle periferie e presenterà quattro #Focus dedicati ai quartieri di QuartoOggiaro, Via Padova, Chiaravalle Corvetto, Niguarda Dergano con percorsi musicali per scoprire e riscoprire i luoghi simbolici di queste zone periferiche.

Qui tutto il programma del circuito FREE: http://jazzmi.it/jazzmifree/