Autore: Ilaria Rapa

Indie Fair: International Washing Machines, Mombao, Asia Argento ft. Dj Gruff, Sesto, Biagio ft. Stefanelli, Opera

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More

Indie Fair: Loelash ft. Palmaria, Tigri, Savnko, Henford, Tamashi Pigiama

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More

I Fast Animals and Slow Kids ci raccontano traccia dopo traccia “E’ già domani”

“È già domani (oggi)”, come direbbero i Fast Animals and Slow Kids, titolo anche dell’ultima canzone che chiude il cerchio aperto invece da “È gia domani” title track del loro nuovo disco che da oggi possiamo ascoltare (fino all’infinito). È davvero complesso poter estrapolare l’anima di un album perché a volte si ha la paura di capovolgere così tanto il senso originario fino a sovvertirlo del tutto. Per evitare incomprensioni quindi abbiamo chiesto alla band che viene da Perugia (promemoria di rito urlato dalla band ad ogni concerto) di raccontarci traccia dopo traccia il loro ultimo lavoro. “È già...

Read More

INDIE FAIR: I HATE MY VILLAGE, BLUMOSSO, PAUL GIORGI, HEREN WOLF, DANU

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More

Indie Fair: Theia, Zibba, Oratio ft. Nicolò Carnesi, Jimmy Wise, Giolì & Assia, ilromantico ft. Egeeno

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More
B&S-logo

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro team

GRAZIE! Riceverai presto interessanti novità