Autore: Ilaria Rapa

Indie Fair: svegliaginevra, Marta Tenaglia, Anna Bassy, Tonyno, Federico Cacciatori, The Monkey Weather, Larocca

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie.Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità, lasciamo...

Read More

Indie Fair: Pan Dan, Joan Thiele, Miglio, Radio Days, Giunta, Lvca, Sibode dj, Cactus?

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More

Indie Fair: Golden Years & Laila Al Habash, Ylyne, Supernino, Cortese, Lena A., Kolè

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More

Un incontro senza giudizi e preconcetti con i Fast Animals and Slow Kids [intervista]

“Siamo i Fast Animals and Slow Kids e veniamo da Perugia” così solitamente, quasi come un mantra è solito aprire e chiudere i concerti dei FASK Aimone, frontman della band perugina, e con queste stesse parole vorremmo introdurre la band che a distanza di dieci anni dal primo album continua a farci emozionare, divertire, ballare, ma soprattutto pensare. Lo conferma il loro nuovo singolo “Cosa ci direbbe” pubblicato oggi 23 aprile per Woodworm e primo brano in assoluto nella storia dei FASK ad uscire con un featuring. Chi l’avrebbe mai detto che a fare da spalla ai quattro ragazzi...

Read More

Indie Fair: maggio, Gbresci, Eleonora Elettra, nube, Tamì

Lontana dall’intento di scrivere un masterpiece della letteratura italiana, ho voluto comunque riprendere dal buon vecchio Thackeray (e non da Marchetti, attenzione) la serialità delle narrazioni che si susseguono in Vanity Fair e su quella falsa riga costruire un altro tipo di storie. Anzi, più che storie, le mie vogliono essere delle immagini che cercano di legare alla musica di un brano le sue possibili evocazioni di ambito stilistico, tale che, in questa fiera della vanità, a sfilare siano gli artisti vestiti delle loro note, dei colori invisibili che solo con un orecchio attento si possono percepire. Sulla passerella della vanità,...

Read More
B&S-logo

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro team

GRAZIE! Riceverai presto interessanti novità